Rocamadour

Ensemble,

Faisons revivre le chateau

Preparazione del castello per i lavori

Mentre i lavori sono previsti per il 2023, il castello ha ospitato ancora quest’estate alcuni dei 200 volontari che si alternano ogni estate per partecipare alla vita del Santuario.

Alla fine del mese di agosto, per quasi dieci giorni, una quindicina di questi giovani volontari hanno spostato i numerosi mobili e svuotato le vaste stanze del castello: dormitori, spazi comuni…

Il mobilio è stato prima collocato nel giardino del castello per essere trattato contro gli insetti nocivi.

img 2149

È stato poi caricato e trasportato da dipendenti e da un camion gentilmente fornito dal trasportatore Hugues Delpierre fino alla sua nuova residenza: un castello, prestato in parte da un vicino, dove sarà conservato per 4 anni.

Inoltre, dal XIX secolo sono stati conservati gli archivi del Santuario e la ristrutturazione dell’antico corpo di guardia. Gli archivi più antichi furono distrutti durante la Rivoluzione. Questi sono conservati presso gli archivi della diocesi di Cahors per tutta la durata dei lavori.
Il castello ora è vuoto… ed è pronto a scrivere una nuova pagina della sua storia grazie ai lavori che inizieranno nel 2023.

Per essere sempre aggiornati sulle ultime novità relative alla ristrutturazione del castello di Rocamadour, iscrivetevi alla newsletter in fondo a questa pagina.

È possibile sostenere il progetto con una donazione esente da imposte.

Siate i primi informati

Apertura del cantiere, notizie e stato d’avanzamento dei lavori... Siate i primi a ricevere informazioni.

"*" indica i campi obbligatori

RGPD*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.